L’Archivio Biografico del Movimento Operaio nasce nel 2012 per l’interessamento di due istituti di studi di Genova: l’Istituto “Sergio Motosi” per lo Studio del Movimento Operaio Internazionale e l’Istituto di Studi sul Capitalismo. La sua realizzazione è al contempo un punto di approdo e di rilancio di un lavoro ormai decennale che, considerati i risultati fin qui acquisiti, abbisognava di uno strumento apposito al fine di realizzare al meglio l’intero progetto originario. Un disegno volto alla realizzazione di un Archivio Biografico del movimento operaio italiano dove lo storico, lo studioso o il militante possa trovare non solo i cento dirigenti conosciuti ma anche le migliaia di esponenti minori, spesso ignoti, che hanno contribuito a realizzare la storia complessiva della classe operaia. L’intento e lo scopo immediato dell’ABMO, oltre a quello di continuare nel tempo l’opera di analisi storico-prosopografica delle varie correnti politiche del movimento operaio, è quello di mettere subito a disposizione in rete le biografie fino ad ora realizzate. Saranno quindi disponibili i profili annessi ai Repertori Biografici dei primi quattro volumi della collana Biografie individuali e collettive del movimento operaio italiano borghese e proletario, edita dalle “Edizioni Pantarei” di Milano, a partire dal 2006. Un Archivio Biografico digitale che, arricchendosi dei prossimi volumi in lavorazione, potrà, ad opera compiuta, contare ed offrire diverse decine di migliaia di ritratti personali.

 
  • ROKSPROCKET_MOSAIC_ORDERING_DEFAULT
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella informativa sull'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni è possibile consultare le l'informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.